Storie di Abbots

Sono stati tre giorni intensi quelli trascorsi lo scorso weekend alla prova percorso Abbots Way. Tre giorni di amicizia, stupore e meraviglia, totalmente immersi negli appennini invernali ma quasi pronti ad accogliere la primavera e gli Abati dell’ultratrail
IMG_20170222_222543.jpg
Tanti i ricordi di questa magica avventura! Un’esperienza unica che lasciamo raccontare agli amici che l’hanno vissuta con noi
facebook_1487801146358.jpg
“…Correre sul percorso dell’Abbots Way non è solo un gesto atletico, ma è anche ripercorrere un itinerario storico carico di significati, portare risorse ad un territorio come l’Appennino bellissimo e spesso immeritatamente abbandonato, parlare con le persone che contribuiscono a conservarne la bellezza di quel territorio. Siamo molto contenti di averlo fatto insieme ad Elio – che è l’anima di questa manifestazione – e insieme a amici appassionati di trail running..”
Eleonora e Paolo
dav
E’ stata un’esperienza dalle forti emozioni.
Ho attraversato paesaggi incantati e borghi sospesi nel tempo, immaginando la vita di allora.
E’ stato bello anche perdersi per poi ritrovarsi. Condividere la fatica e i dolori con gli altri durante la cena
Ora che sono ritornata alla quotidianità, un po’ acciaccata e dolorante, mi sento più forte.

L’impresa, insieme, è stata possibile. Un grazie di cuore a tutti!

Barbara

IMG_20170222_224234.jpg

Non conoscevo l’origine del progetto Abbotts Way, le spiegazioni di Elio Piccoli e l’incontro a Bobbio con Giovanni Magistretti mi hanno fatto capire che la voglia di scoprire e mettersi in gioco non ha età né limiti

Non conoscevo il percorso, affrontandolo molte incertezze sono scomparse

Non sapevo come avrei reagito alla prova, la bella compagnia ha alleggerito tante fatiche

Non conoscevo tanto le persone del gruppo, ho imparato ad apprezzare le qualità di ognuno nella diversità che ci rende unici

Le belle giornate di sole, la natura e la storia mi hanno fatto tornare indietro nel tempo e qualche volta anche fuori dal tempo

Tra poco più di un mese ripercorreremo insieme i boschi e i sentieri del nostro Appennino, stavolta tutto d’un fiato

Grazie Elio,  grazie a tutta la compagnia

Andrea

facebook_1487800815660.jpg

“Io ti dico che quello che conta è la tensione a raggiungere la meta.
E se un uomo ha saputo scalare ed è salito sopra una cima rocciosa scorticandosi le mani e i ginocchi, la sua gioia non sarà certo mediocre.” (Exupery)
 – Ragazzi guardate! Laggiù si intravede il ponte gobbo di Bobbio. Tra pochi chilometri saremo arrivati!
Ed e’ quasi all’ arrivo che inizia ad assalirti una gioia incalzante che non fa piu’ sentire la fatica, il dolore, la stanchezza di chilometri e chilometri corsi su sentieri incontaminati. Ed e’ qui che  percepisci quanto siano state preziose le ore appena vissute immersi nella natura, lontani dalla quotidianità, distanti dalla società dell’ apparenza e dell’ estetica. Quasi come se i giorni appena trascorsi fossero la riduzione in scala di una vita intera. Ed e’ qui che ci si rende conto di quanto sia importante circondarsi di belle persone, che non esitino ad aiutarsi nei momenti di difficoltà, che si spronino nel procedere insieme nella fatica e a condividere l’ essenziale che si è portati con sé. Ma soprattutto persone che non esitino a dirsi un grazie, un bravo o un ti voglio bene.
Questo è stato per me vivere l’ ultratrail Abbots way.
Miriam
facebook_1487799841362.jpg
Un grande grazie a tutti per le belle ore trascorse assieme, perchè anche dopo dieci anni di Abbots non mi stanco di ripercorrere quei sentieri che oramai sono un po la mia casa, dove tanti amici vengono a stare bene assieme e a passare ore spensierate. Questa forse è la vera ricchezza di questi posti e di questi paesaggi, una ricchezza fatta di semplicità e di calore, di scoperta e di avventura, dove la storia viene fatta da tutti noi, poco per volta, con un impercettibile battito che è quello del nostro cuore, uniti da una passione primordiale come la voglia di vagabondare alla sola ricerca di noi stessi, senza altro fine alcuno se non quello della voglia di vivere emozioni positive….
….a presto sui sentieri allora. Sempre con gioia ed amicizia.
Elio
Categorie: 2017 Abbots way | Lascia un commento

Abbots Way 2017 e Tractalis. Gps alla ricerca della sicurezza….

Per l’edizione 2017 avremo un partner che si occuperà della vostra e nostra sicurezza,uno strumento in costante collegamento con i server della corsa via satellite e monitorabile a qualsiasi device collegato ad internet, pc, telefono smartphone. Tractalis è un’azienda svizzera che fornisce un sistema dedicato di Live Tracking per gli eventi di Trail Run/Ultra Trail/Ultracycling.

 

gl300_website-800x421

TRACTALIS GPS, strumento portatile di piccolissime dimensioni, offrirà allo stesso tempo l’opportunità di seguire in diretta dal campo di gara, da casa o dallo smartphone la posizione del vostro concorrente preferito,

mobile-applikationen_website-800x419

di chi sta conducendo la gara, avere a disposizione diversi altri dati, come il totale del dislivello fatto al momento, seguire i distacchi da un atleta all’altro, avere sempre in tempo reale la posizione di ogni concorrente, e non ultima la possibilità di essere contattati dall’organizzazione che seguirà il percorso in sicurezza.

tractalisblue_textsmall

 

In collegamento costante avremo anche il Soccorso Alpino che monitorerà eventuali fuori traccia, avremo costantemente la situazione sotto controllo. Uno schermo all’arrivo fornirà i dati aggiornati con la classifica e la possibilità di seguire in diretta, anche nella notte. le posizioni di arrivo e della posizione delle scope per un istantaneo controllo del movimento di corsa.

donut_website-800x447

Diretta della corsa in arrivo, quindi, spettacolo nello spettacolo. Il video di TRACTALIS, professionisti delle corse in lunga distanza e cronometraggi, ma non solo. Professionisti al servizio della nostra sicurezza…!!!

Guarda il video di presentazione QUI.

mde

mde

Categorie: 2017 Abbots way | 3 commenti

ABBOTS WAY 2017 PROVA PERCORSO – WINTER EDITION

 Test percorso integrale Abbots Way 2017

Digital StillCamera

Winter Edition  – 17/18/19 febbraio 2017

Totale 125 km  5400 m.d+

PROGRAMMA VENERDI 17 FEBBRAIO 2017

ORE 7.00 :

RITROVO ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI PIACENZA IN ASSETTO TRAIL CON ZAINETTO PROVVISTO DEL MATERIALE OBBLIGATORIO – CONSEGNA BAGAGLIO CAMBI ALLA NAVETTA, GESTIONE BIGLIETTERIA E COLAZIONE.

ORE 7.59 :

PARTENZA IN TRENO PER PONTREMOLI CON ARRIVO PREVISTO ORE 9.51

ORE 10.00 :

  • PARTENZA PRIMA TAPPA PONTREMOLI – CERVARA – LAGO VERDE – CASCATE DEL VERDE – PASSO DEL BORGALLO – BORGO VAL DI TARO
  • 35 km 1350 d+ tempo max previsto 7 ore in autosufficenza alimentare con acqua lungo il percorso al 12° e 20° km

ORE 17.00 : ARRIVO PREVISTO PER PRESSO ALBERGO MISTRELLO DI BORGO VAL DI TARO.

CENA E PERNOTTAMENTO

PROGRAMMA SABATO 18 FEBBRAIO 2017

ORE 6.00 COLAZIONE E CARICO BAGAGLI NAVETTA

ORE 7.00 :

  1. PARTENZA SECONDA TAPPA BORGO VAL DI TARO – PRADETTO – OSACCA – MONASTERO – BARDI (SOSTA ORGANIZZATA PER RISTORO PRESSO “IL PELLICANO”) – MONTE LAMA – BRUZZI – GROPPALLO
  2. 50 km 2700 d+  tempo max previsto 12 ore un ristoro a Bardi al 30° km. Acqua sul percorso al 18°-30°-50°km.

ORE 19.00 ARRIVO PREVISTO PRESSO ALBERGO ITALIA A GROPPALLO. CENA E PERNOTTAMENTO.

PROGRAMMA DOMENICA 19 FEBBRAIO 2017

ORE 6.00 COLAZIONE E CARICO BAGAGLI NAVETTA

ORE 8.00 :

  1. PARTENZA TERZA TAPPA DA GROPPALLO – FARINI – SELLA DEI GENERALI – COLI – BOBBIO
  2. 40 km 1350 d+ Tempo massimo previsto 8 ore presenza di acqua al 10° 20° e 32° km.

ORE 16.00 ARRIVO PREVISTO A BOBBIO

ORE 18.00 RIENTRO CON AUSILIO BUS DA BOBBIO A PIACENZA

COSTI E CONFERMA PRENOTAZIONE

(Chiediamo anche a chi si è già prenotato di compilare la scheda apposita)

COMPILARE LA SCHEDA DI ADESIONE QUI :

CONTROLLARE LA PROPRIA ADESIONE QUI :

120 EURO – 2 PERNOTTAMENTI 2 CENE 2 COLAZIONI 1 RISTORO CALDO ORGANIZZATO PRESSO RISTORANTE IL PELLICANO A BARDI  PULMINO BAGAGLIO

80 EURO – 1 PERNOTTAMENTO 1 CENA 1 COLAZIONE RISTORO CALDO DEL SABATO A BARDI UTILIZZO PULMINO

10 EURO – SOLA GIORNATA DI SABATO RISTORO CALDO A BARDI

MATERIALE OBBLIGATORIO IN MARCIA

  • Telefono cellulare carico
  • Lampada frontale
  • Scarpe in Gore-Tex o impermeabili
  • Giacca Gore-tex
  • Barrette energetiche
  • 1 litro d’acqua
  • Panta lunghi
  • Panta vento lunghi
  • Guanti e Cuffia
  • Maglia secondo strato manica lunga
  • Telo termico
  • Fischietto

Vista la possibilità di carico sulla navetta di appoggio consigliamo di portare una borsa con i cambi per tre giorni compreso tuta da riposo. Lenzuola, coperte e asciugamani si trovano già presso gli alberghi di pernotto

Digital StillCamera

Digital StillCamera

Categorie: The Abbots Way 2015 | Lascia un commento

Correre senza l’assillo del cronometro! Parole del Runner Stefano Marcello Burlon

“Il trail è spirito libero, correre verso il tramonto di un nuovo giorno, senza assillo di cronometri, con nuovi compagni d’avventura trovati in corsa, dividere sorrisi e lacrime: Sarà così la mia Abbots? Sicuramente noi con voi ed il sorriso”
Burlon Stefano Marcello
IMG_20160924_211713.jpg
Categorie: 2017 Abbots way, Parole di Runners | Lascia un commento

Massimo Menci…alla ricerca di un ultratrail autentico!

“Ho conosciuto la vostra gara guardando su internet, alla ricerca di un ultra trail “non troppo” affollato ed autentico, in grado di far conoscere l’Appennino autentico.
Pratico Trail da oltre 3 anni, e negli ultimi 2 mi sono spinto su distanze oltre i 100km con d+ significativi. Il trail mi piace perché mi consente di stare nella natura e di vedere ambienti incontaminati oltre che naturalmente “durare tanta fatica ” e raggiungere limiti che qualche anno fa nemmeno da lontano avrei pensato di poter raggiungere”
Massimo Menci
unnamed-1.jpg

Massimo Menci

Categorie: 2017 Abbots way, Parole di Runners | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.