Tu chiamale se vuoi…emozioni Abbots Way

Luca Salerno: Oggi per la prima volta da tempo mi è capitato di non riconoscermi nella persona che sono sempre stata; versare lacrime per aver tagliato un traguardo , non è decisamente da me. Ero felice, ero cosciente di aver superato almeno in parte un mio limite, ero li con le persone che amo e con vecchi e nuovi amici incontrati in questi mesi o alle 6 di un sabato mattina in quel di Bobbio , uniti da una unica grande passione . Non so per quanto tempo i paesaggi di questi 125 km rimarranno nella mia mente, probabilmente non abbastanza ; probabilmente sarà necessario ritornarci e rivivere tutto da capo, nel bene e nel male, sotto la pioggia, con le crisi di freddo, con l’occhio che fatica a seguire la luce della frontale in piena notte . Tutto questo e altre miriadi di sensazioni è stato per me questo Abbots Way , un cammino che esiste da tempo ma che solo ora per me ha iniziato ad avere un senso.

13076981_237345763292614_1793504734114120288_n

Luca Salerno

Matteo Colombo: The Abbot’s Way 2016 … Due giorni dopo… Cosa mi sono portato a casa da questo epico ed emozionante weekend???
Voi tutti starete pensando alla vittoria della gara in staffetta con Claudio… Bé…non lo nascondo… Ovvio che fa piacere vincere… Anche il buon Agnelli lo diceva… “vincere non é tutto, ma è quello che conta”… Però ci sono tante altre cose ancor più profonde di un semplice risultato e della vittoria stessa che mi sono portato a casa e che gelosamente custodisco dentro di me… Ne vorrei citare tre…quelle che più in assoluto mi hanno arricchito… E che tutte e tre hanno in comune “le nostre mani” … Il cambio a Farini, a Bardi e a Borgotaro con l’amico e compagno di Team Claudio Chiarini… In segno di passaggio del testimone e gioco di squadra… L’abbraccio sempre con Claudio una volta tagliato il traguardo in segno di affetto, stima e gratitudine x ciò che ha fatto in modo superlativo… Le mani di quel papà emozionato all’arrivo che avvolgevano quel figlio “eroe” e “gigante” stremato dalla stanchezza, dal sonno ed in lacrime x aver concluso, credo e penso di aver intuito, la sua prima ultracento… Bé quella scena emozionante ha toccato anche me!!! Dove può arrivare lo Sport??? Molto lontano… E può toccare le estremità più profonde dei nostri animi rendendoci veramente fragili ed impotenti… Basta crederci !!! Grazie The Abbot’s Way … Un grazie lungo e solido quanto la passione e l’amore che ci lega a questo Sport e allo Sport sano che ci rende persone di inestimabile VALORE !!!

DSC_0224

Matteo Colombo e Claudio Chiarini

Marinela: “Il Running è una filosofia di vita. Lo corri con le gambe, ma lo pratichi con la testa e con il cuore
° E’ una disciplina interiore, che non ti fa dimenticare che il più grande avversario sei tu.
° Non importa cosa si trova alla fine di una corsa, l’importante è quello che si prova mentre si sta correndo.
Il miracolo non è essere giunto al traguardo, ma aver avuto il coraggio di partire.
° Correre, è una cosa che puoi fare contando sulle tue sole forze. Sui tuoi piedi e sul coraggio dei tuoi polmoni”. Esperienza favolosa. Un GRAZIE a TUTTI per il forte ARRICCHIMENTO personale e non soltanto personale regalatomi

13055475_10207865343744553_6705538300668471493_n

Marinela in azzurro

Alberto Fuso: Mi sono preso qualche ora di riposo ma ora voglio ringraziare tutti gli organizzatori demlla Abbots e tutti i partecipanti . Io ho solo corso la meta’ della competizione ma le sensazioni provate sono incommensurabili . I ristori fantastici gestiti da persone simpatiche , disponibili e pronte a dare consigli ed incoraggiamento . Un ringraziamento particolare ai miei 2 compagni di viaggio Marco Frontini e Davide Ambrogi , un lupo piacentino e un lupo ternano . Mi hanno pazientemente aspettato per i problemi alla mia torcia e alla mia vescica . Ci siamo scambiati le posizioni per darci un passo accettabile . Io da stradista davo il tempo in pianura e in discesa , Marco da alpinista dettava i tempi nelle salite piu’ impegnative , Davide ( che l’ha fatta tutta ) ci incoraggiava . Grazie a tutti per questo viaggio .

13055455_456654221197331_1278637946653248361_n

Riccardo Canta: Grazie a tutte le splendide persone che tutti gli anni dedicano il loro tempo e la loro fatica per organizzare Abbots Way. Tutto questo per consentirci di vivere un emozione unica.

10460376_977706765575512_3398914554871436001_n

Olmo…finisher Abbots Way:13083370_1582252192087579_4824545311786017049_n

Advertisements
Categorie: The Abbots Way 2016 | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: